Scegliere di proseguire gli studi dopo la maturità scolastica è una scelta coraggiosa e consapevole. Palermo, oltre ad offrire un'ottima Università dotata di una vasta gamma di corsi di laurea, consente ai ragazzi fuori sede di trovare alloggi adatti alle singole esigenze. La ricerca di affittacamere, soprattutto all'inizio, non si rivela mai semplice specialmente per chi deve bilanciare bisogni personali con un budget economico limitato. Consigliamo quindi di iniziare a valutare le singole opzioni dagli annunci sulle camere per studenti reperibili online, sui giornali locali o nelle facoltà.

Come funzionano camere in affitto per studenti  in appartamento condiviso?


Una tra le soluzioni più innovative a Palermo è rappresentata da "Case studenti Palermo", residence collocato in via Umberto Solarino 22/24, adiacente all’Università. Lo stabile ospita numerosi alloggi affittabili a ragazzi e ragazze pendolari in cerca di sistemazioni vantaggiose. Ogni appartamento per studenti può contenere da 4 a 6 camere da letto e in ogni stanza si può trovare un letto singolo oppure doppio. Il prezzo delle camere in affitto varia a seconda della grandezza della stanza e delle persone che la condividono ma le spese inerenti a luce, gas, acqua e connessione internet sono tutte comprese nel prezzo di locazione. Gli ambienti di sala e di cucina sono in comune così come l'uso dei servizi igienici.
Una volta scelto un appartamento consono alle proprie aspettative, si stabiliscono con gli altri abitanti della casa delle regole per una convivenza serena. Il principio fondamentale è il rispetto reciproco. Non invadere gli spazi comuni con oggetti personali ed effettuare una divisione dei compiti anche in base all'orario delle lezioni di ogni studente.

Cucina condivisa case studenti 
Di norma in cucina si stabiliscono dei turni quotidiani su chi deve lavare l'ambiente. In tal modo ciascuno si occupa della pulizia di pentole, utensili e mobilio senza sovraccaricare di lavoro gli altri inquilini. Ogni abitante sceglie un proprio ripiano del frigorifero per conservare alimenti personali, cibi riscaldati o non consumati il giorno prima. In tal modo si evitano disparità nel consumo di cibo e si tutela chi è affetto da particolari intolleranze o allergie. Si può stabilire poi una cassa comune per le occasioni in cui si mangia insieme oppure si festeggia una ricorrenza.

Bagno condiviso case studenti
Anche per la pulizia del bagno valgono regole simili a quelle attuate per la cucina. Ciascun inquilino sceglie un giorno della settimana in cui lavare personalmente i sanitari. La mattina per evitare sovrapposizioni nell'utilizzo dei servizi si possono stabilire dei turni di circa 20 minuti per ogni persona. Nell'eventualità che qualcuno abbia un imprevisto e debba trattenersi più a lungo si può mettere un cartello sulla porta o un fiocco sulla maniglia per far capire agli altri che il bagno è ancora occupato. Per evitare scambi di prodotti e tutelare la privacy è consigliabile che ogni studente abbia un personale armadietto da tenere nella stanza.
Infine chi sceglie di condividere la camera con un altro inquilino deve attenersi ad ulteriori buone norme di convivenza. Solitamente l'ambiente è dotato di due scrivanie per permettere a ciascuno di gestire il proprio materiale e il proprio studio come preferisce. Inoltre è utile stabilire un limite di orario oltre il quale si interrompe qualsiasi attività per garantire un riposo sereno a entrambi gli utenti. Sarà poi premura di ciascuno avvisare il compagno se una determinata sera rientrerà più tardi, lasciando così la stanza libera.
Tali semplici regole aiutano a trasformare le camere per studenti in ambienti familiari e confortevoli, utili non solo alla quotidianità ma anche a condividere insieme emozioni e traguardi.

e-max.it: your social media marketing partner